Aerosol terapia

I cicli di cure con acque termali, in particolare con le acque sulfuree, sono utili per curare problemi già in atto alle vie respiratorie, come  sinusiti, laringiti, otiti, ma soprattutto per prevenirne la comparsa o la recrudescenza. La composizione di queste acque aiuta a migliorare l' equilibrio fisiologico delle mucose respiratorie, favorendo la fluidificazione e l' eliminazione delle secrezioni bronchiali.  In più aumenta le difese immunitarie locali poiché ha un' azione antinfiammatoria e antibatterica. Traggono giovamento dal trattamento, le bronchiti croniche, sia quelle "semplici" sia quelle ostruttive.  Per tutti gli altri disturbi, i protocolli "classici" di trattamento prevedono dodici giorni di terapia con l' acqua termale "somministrata" con diverse modalità: inalazioni, irrigazioni nasali e doccia micronizzata, humage (inalazioni con boccaglio), aerosol . Per ottenere miglioramenti permanenti delle malattie che tendono a recidivare, come le bronchiti croniche, o che comportano deficit, quali le otiti medie secretive (riducono le capacità uditive) , al classico ciclo annuale di dodici giorni, ogni 4-5 mesi è utile associare delle sedute di richiamo di una settimana.

Inalazioni caldo-umide a getto di vapore

Le apparecchiature frammentano l’acqua termale in particelle delle dimensioni di circa 100 µm, formando un getto di vapore che viene inalato dal paziente. Il getto viene convogliato contro filtri o piastre che consentono di eliminare le particelle più grosse e di ottenere una nebbia relativamente omogenea, del diametro di 8-10 µm; con tali accorgimenti si ottiene un raffreddamento parziale del getto che raggiunge una temperatura ottimale di 37-38 °C. Le particelle vanno a depositarsi sulle mucose delle prime vie aeree, sviluppando un’azione di detersione e di stimolo delle mucose.

Indicazioni terapeutiche: affezioni del rinofaringe, delle vie aeree superiori, tracheiti e bronchiti croniche.

Doccia nasale micronizzata

L’apparecchio eroga, tramite l’apposito RINO-JET in materiale plastico trasparente, acqua termale ad una temperatura di circa 36°C frazionata in particelle di dimensioni elevate (120 µm). Il paziente si pone con la testa coricata da un lato ed inserisce il RINO-JET nella narice superiore ed avvia il trattamento; a metà del tempo si arresta il trattamento per permettere al curando di poter cambiare narice.  In genere viene tollerato benissimo dai bambini ed è molto utile nelle patologie dell’orecchio medio in età pediatrica. Indicazioni terapeutiche: indicata in tutte le patologie catarrali croniche del naso e della gola (riniti,  rinosinusiti e rinofaringiti); utile nelle otiti medie secretive del bambino e nelle otosalpingiti croniche dell'adulto.

Aerosol termale

L’apparecchio eroga, tramite il suo nebulizzatore in materiale plastico trasparente, una miscela di aria compressa ed acqua termale fluente ad una temperatura di circa 36°C. Gli aerosol termali sono costituiti da fini particelle di acqua termale in grado, secondo le dimensioni, di raggiungere anche le diramazioni più distali dell'albero respiratorio. Il paziente si pone sul viso una mascherina che copre naso e bocca e respira normalmente per la durata del trattamento; in alternativa alla mascherina è possibile utilizzare la forcella nasale in dotazione all’apparecchio.

Indicazioni terapeutiche: patologie croniche delle vie aeree superiori ed inferiori (naso, faringe, laringe, trachea e albero bronchiale).

aerosol-macchine

Aerosol medicale

L’apparecchio eroga, tramite il suo nebulizzatore in plastica trasparente, una miscela di aria compressa e di medicinale (dietro prescrizione medica). Il paziente si pone sul viso una mascherina che copre naso e bocca e respira normalmente per la durata del trattamento.

Trattamento delle forme allergiche

Con l’aerosol terapia è possibile ridurre la frequenza e la gravità dei sintomi delle allergie, in particolare di quelle perenni, come ad esempio acari della polvere, da insetti e animali, che tendono a peggiorare anche a causa dello smog che, infiammando le vie respiratorie, favorisce la penetrazione degli allergeni. L' acqua più indicata è quella sulfurea che, oltre ad essere blandamente ipoallergizzante, è in grado di produrre un netto miglioramento e, grazie alla sua ipertonicità, innesca una reazione iperemica della mucosa. Fluidifica le secrezioni bronchiali alterate, aumenta le difese e migliora la clearance mucocigliare, che è uno dei meccanismi di difesa delle vie respiratorie contro i microrganismi patogeni. L' effetto, va sottolineato, è esclusivamente preventivo (non si curano allergie già in atto), ma in ogni caso il beneficio può essere tangibile. Durante la fase attiva dell' allergia i sintomi saranno più sfumati e, di conseguenza, si potrà ridurre l' uso dei farmaci, come antistaminici e cortisonici.

Utilizzo di acqua solfurea delle TERME DI TABIANO

Le proprietà curative dell’acqua solfureo-solfato-calcio-magnesiaca di Tabiano sono conosciute da decenni e vengono utilizzate in diverse affezioni delle alte e basse vie respiratorie.

Un’acqua termale sulfurea “forte” per il suo alto contenuto di idrogeno solforato (oltre 100 mg/litro), componente con effetti favorevoli sia sul muco delle vie aeree (effetto mucolitico e mucoregolatore) che sulle cellule (stimolo alla rigenerazione). Questi effetti, unitamente a quelli più generali di tipo vasodilatatore ed antiossidante tipici dell’acqua sulfurea, determinano un importante azione citoprotettiva e di aumento delle difese meccaniche e biologiche delle vie respiratorie.

Gli altri principali componenti dell’acqua di Tabiano (solfati, calcio e magnesio in primis) modulano e talora potenziano tali azioni concorrendo quindi all’efficacia curativa in diverse affezioni croniche e recidivanti delle vie aeree superiori (riniti, sinusiti, faringo-laringiti ed otiti) ed inferiori (bronchiti catarrali ed ostruttive, bronchiectasie, etc.).

Utilizzo di sali  salsobromoiodici delle TERME DI TABIANO

    Professionista:

    • dr. Michelangelo Guzzonato specialista in Otorinolaringoiatria